Il Modello Unico precompilato 2016 va presentato entro le date stabilite e che spesso possono essere anche soggette a proroghe tempestivamente comunicate dall’Agenzia delle Entrate. A partire dalla data del 15 aprile 2016 il Modello Unico precompilato 2016 sarà a disposizione – telematicamente – per i contribuenti, che potranno verificare la correttezza dei dati inseriti ed eventualmente integrarli.

Modello Unico precompilato 2016: scadenze

Il Modello Unico 2016 va consegnato in base a due scadenze (salvo le proroghe cui si è già accennato). Se il termine ultimo per la trasmissione del Modello cade di domenica oppure in un altro giorno festivo, la scadenza è posticipata al primo giorno lavorativo utile. Queste sono le date per ora previste:

  • tra il 2 maggio e il 30 giugno 2016 se il Modello Unico viene consegnato in copia cartacea presso un ufficio postale. Questa opzione è però consentita unicamente ai contribuenti che hanno ottenuto un’autorizzazione in tal senso (come ad esempio per coloro che devono presentare la dichiarazione dei redditi per conto di contribuenti deceduti oppure sono privi di un sostituto d’imposta a causa dell’interruzione del rapporto lavorativo o ancora perché si trovano all’estero;
  • entro il 30 settembre 2016: se il Modello Unico 2016 viene trasmesso per via telematica all’Agenzia delle Entrate. In questo caso possono essere utilizzati i servizi online Entratel o Fisconline, cui si accede previa registrazione e inserimento del codice PIN. In alternativa il Modello può essere trasmesso da un soggetto autorizzato (intermediario).