Con il modello RED i pensionati con prestazioni previdenziali collegate al reddito dichiarano all’ente di previdenza la propria situazione reddituale e in alcuni casi può essere richiesto al pensionato di indicare anche il reddito delle persone che compongono il nucleo familiare (coniuge, figli minori, figli maggiorenni a carico anche se non presenti nello stato di famiglia).

Va sottolineato che i redditi influenti/rilevanti ai fini del RED differiscono per ogni singola prestazione pensionistica: i redditi di tutto il nucleo familiare vengono richiesti solo nel caso si percepiscano gli assegni familiari.

Questo significa che il numero dei figli e l’eventuale reddito devono essere compilati solo nel caso di richiesta degli assegni familiari (figli minori o maggiorenni inabili oppure dediti agli studi fino al 26° anno di età).

A dover essere dichiarati sono tutti i redditi percepiti dal nucleo familiare (comprese le prestazioni assistenziali in danaro erogate dallo Stato o altri Enti pubblici o Stati esteri), tranne quelli esplicitamente esclusi (come, ad esempio, le indennità di accompagnamento per invalidi civili, le indennità previste per i ciechi parziali e l’indennità di comunicazione per i sordomuti).