Il modello RED è una dichiarazione reddituale che i pensionati che percepiscono prestazioni previdenziali collegate al reddito devono obbligatoriamente presentare agli enti pensionistici a meno che non presentino dichiarazione dei redditi (730 o Redditi) e non possiedano altri redditi oltre quelli indicati in dichiarazione.

Tale dichiarazione permette all’ente previdenziale di verificare se esistono i presupposti per corrispondere ai contribuenti le pensioni agevolate vincolate reddito e, eventualmente, di ricalcolarne l’importo.

Come noto, dal 2012, per effetto dell’articolo 21 del Decreto Legge n.201 del 6 dicembre 2011 (“Disposizioni urgenti per la crescita, l’equità e il consolidamento dei conti pubblici”, meglio noto come Decreto Salva Italia), poi convertito con modifiche nella Legge n.214 del 27 dicembre 2011, l’INPDAP (’Istituto Nazionale di Previdenza e Assistenza per i Dipendenti dell’Amministrazione Pubblica) è stato fuso con l’INPS.

Dunque oggi i pensionati ex dipendenti pubblici obbligati alla presentazione del modello RED devono fare riferimento all’INPS, che ha attivato la Gestione Dipendenti Pubblici ex INPDAP.