Anche per il 2017 i pensionati, se percepiscono prestazioni previdenziali e assistenziali integrative collegate al reddito, devono presentare il modello RED per le dichiarazioni reddituali pensionati.

In questo modo si rendono noti all’INPS i redditi incidenti sulle prestazioni in godimento, permettendo all’Istituto di accertare il diritto e l’esatto importo della pensione. Ai pensionati inadempienti verranno revocate le prestazioni.

Anche per il 2017 è disponibile il modello RED semplificato. In generale non si segnalano novità di rilievo per la dichiarazione di quest’anno.

Ricordiamo che l’INPS non invia più alcuna comunicazione cartacea con la richiesta di presentazione del modello RED e che per trasmettere il modulo è possibile:

  • chiamare il contact Center,
  • rivolgersi alle strutture territoriali dell’INPS,
  • appoggiarsi a CAF e altri soggetti abilitati,
  • procedere online con PIN dispositivo INPS (“Accedi ai servizi > Servizi per il cittadino > Dichiarazione reddituale > RED semplificato),
  • Utilizzare le credenziali SPID.

L’obbligo di presentazione del modello RED riguarda tutti i pensionati titolari di prestazioni collegate al reddito (pensioni estere, complementari, redditi agrari e redditi da lavoro autonomo), non tenuti a presentare la dichiarazione dei redditi tramite modello 730 o Redditi (ex UNICO), salvo alcune eccezioni.

Il modello RED può essere presentato con la procedura semplificata di acquisizione online in caso di:

  • situazione reddituale invariata rispetto all’anno precedente, in questo caso basta una semplice dichiarazione di conferma, che deve riguardare anche l’assenza di variazioni reddituali relative agli altri familiari, nel caso in cui il loro reddito sia rilevante per i limiti di cumulo;
  • conferma di integrale dichiarazione dei redditi al Fisco, in questo caso l’INPS farà riferimento ai dati già presenti presso l’Amministrazione Finanziaria;
  • assenza di redditi ulteriori oltre alle pensioni presenti nel Casellario Centrale dei Pensionati, in questo caso il titolare della prestazione non è tenuto ad inviare il modello RED, ma può comunque confermare tale situazione tramite RED semplificato;
  • rinuncia alla prestazione collegata al reddito;
  • comunicazione di espatrio.

Il modello RED facilitato può invece essere utilizzato da coloro che hanno già presentato la dichiarazione dei redditi ma risultano titolari di redditi non dichiarabili nel modello 730 o nel modello Redditi (ex UNICO) e rilevanti ai fini del calcolo delle prestazioni previdenziali.

Sono invece esonerati dalla presentazione del modello RED i pensionati residenti in Italia per i quali l’INPS può ottenere le informazioni dall’Agenzia delle Entrate o altre Pubbliche Amministrazioni perché:

  • hanno già dichiarato nel 730 o ex UNICO tutti i redditi (propri e/o dei familiari) rilevanti;
  • hanno solo redditi da pensione (propri e/o dei familiari);
  • non presentano variazioni reddituali.

Fonte: INPS.