Non esiste un solo tipo di modello ISEE – ovvero di Dichiarazione Sostituiva Unica: c’è infatti un modello base (la cosiddetta DSU mini) che serve per la maggior parte delle prestazioni, più una serie di altri modelli che vanno compilati esclusivamente per alcune tipologie di prestazioni. Il DSU mini è composto da due moduli. Il primo è l’MB1 che contiene i dati relativi al nucleo familiare e quelli relativi alla casa di abitazione. Il secondo è l’FC1: si compila per ogni componente del nucleo familiare, e contiene le informazioni su reddito e patrimonio.

A seconda del caso bisogna poi compilare il giusto modello ISEE. L’MB2 si compila solo nel caso in cui si intende accedere alle prestazioni per il diritto allo studio nel caso dell’istruzione universitaria o per ottene prestazioni relative a minorenni se i genitori non convivono e non sono sposati. L’MB3 riguarda le prestazioni socio–sanitarie residenziali, come il ricovero presso RSSA (residenze per anziani). Il modulo MB1-rid si può utilizzare al posto dell’MB! quando si fa riferimento ad un nucleo famigliare ristretto.

Il Modulo FC2 va compilato se nel nucleo famigliare ci sono disabili o persone non autosufficienti. Il Modulo FC3 va redatto solo nel caso in cui ci siano, all’interno del nucleo famigliare persone esonerate dalla dichiarazione – o anche nel caso in cui ci sia una sospensione degli adempimenti tributari a causa di eventi eccezionali – ad esempio alluvioni. L’FC4 va compilato nel solo caso in cui ci sia da calcolare la “componente aggiuntiva” – per esempio il genitore non convivente nel caso di prestazioni per i figli minorenni.

LEGGI ANCHE
La guida alla compilazione dell’Inps