Alla fine si sono decisi… Come accade molto spesso, il governo Renzi – come è accaduto a buona parte dei governi precedenti – ha deciso di prorogare il termine per la presentazione del modello 730. Questo slittamente delle scadenze è contenuto in un decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Questa novità sposta in avanti le scadenze, per cui l’ultima data utile per consegnare il 730 ai Centri di assistenza fiscale (CAF) e ai professionisti abilitati non è più il 31 maggio ma il 16 giugno. A loro volta i centri abilitati per inviare telematicamente le dichiarazioni avranno tempo fino al 24 giugno (prima era il 15 giugno), per inviare copia della dichiarazione da loro realizzata. Ci sono infine da considerare i contribuenti che trasmettono la dichiarazione per via telematica all’Agenzia delle Entrate. Per loro la scadenza passa dal 30 giugno all’8 luglio. Il decreto che sposta le scadenze spiega anche che il rinvio si è reso necessario per le “difficoltà riscontrate nel reperimento dei CUD nella fase di avvio dell’assistenza fiscale nonché l’incertezza determinatasi in merito all’utilizzo in compensazione del rimborso scaturente da modello 730 per il pagamento delle imposte comunali”.

photo credit: KoFahu meets the Mitropa via photopin cc