L’Agenzia delle Entrate ha comunicato che il modello 730 precompilato sarà riaperto per tutti coloro che lo avevano già inviato e devono apportare correzioni agli errori presenti oppure alle eventuali anomalie. Sarà la stessa Agenzia delle Entrate ad avvisare per via telematica i contribuenti cui sarà concesso di avere di nuovo accesso al proprio modello 730 precompilato già inviato.

Il tempo a disposizione per inviare di nuovo la dichiarazione dei redditi sarà limitato e per tutto il tempo in cui questa azione sarà permessa, i contribuenti potranno disporre di un’apposita funzione che permetterà loro di accedere modello 730 precompilato e quindi di correggerlo opportunamente. Il secondo invio sostituirà del tutto il primo, che quindi dovrà essere considerato annullato.

Gli utenti che hanno inviato da sé il modello 730 precompilato dovranno attendere l’eventuale comunicazione dell’Agenzia delle Entrate. Per quanto riguarda invece tutti coloro che hanno scelto di rivolgersi ai patronati per inviare la dichiarazione dei redditi, a quanto pare dovrebbero essere proprio questi ultimi a contattare i contribuenti interessati e a comunicare loro che c’è la possibilità di correggere il modello 730 precompilato e di inviarlo di nuovo al Fisco.

I patronati stanno anche cercando di ottenere una proroga alla scadenza del 7 luglio prossimo per la consegna dei modelli 730 ma almeno per il momento non è possibile sapere se questa verrà concessa e a quando sarà posticipata.