Ogni anno l’Agenzia delle Entrate rende disponibile il modello 730 anche nella versione editabile online, insieme alle istruzioni per la compilazione del modello di dichiarazione dei redditi. Si tratta sostanzialmente della versione compilabile da pc del modello 730 cartaceo. Questo significa che non si tratta di una compilazione guidata: non c’è alcun controllo sulle informazioni inserite, il contribuente compila il modello 730 editabile come se fosse quello cartaceo, solo che lo fa da pc.

Il file è in formato “.pdf” editabile, quindi il contribuente può compilarlo utilizzando un qualsiasi programma per la lettura e la stampa dei file pdf. Una volta compilato e modificato in tutte le sezioni e quadri, direttamente dal proprio pc, può essere stampato e consegnato al sostituto di imposta, o CAF, o professionista abilitato, insieme alla documentazione se richiesta.

Diverso è invece il modello 730 precompilato che l’Agenzia delle Entrate mette a disposizione di lavoratori dipendenti, lavoratori con redditi assimilati e pensionati sul sito internet istituzionale, nella propria area riservata. Questo può essere a sua volta modificato, editandolo da pc, per modificare e integrare le spese detraibili o deducibili non inserite dall’Agenzia delle Entrate nel 730.

Ricordiamo che in caso di accettazione del modello 730 precompilato e validato dall’Agenzia delle Entrate, o in caso di modifiche che non comportino un diverso calcolo del reddito complessivo o dell’imposta, il Fisco non effettuerà controlli documentali, che potrebbero invece essere effettuati in caso contrario. Nel caso in cui il modello venga inviato da CAF e intermediari abilitati, anche se accettato senza modifiche, questi hanno l’obbligo di apporre il visto di conformità sui dati del modello 730, assumendosi la responsabilità di ciò che è stato dichiarato con il modello e diventando suscettibili d controlli documentali.

Fonte: Agenzia delle Entrate.