Sta arrivando la prima scadenza, domani 16 maggio è l’ultimo giorno utile per consegnare il proprio modello 730 per i redditi percepiti nel 2012 al sostituto d’imposta. Chi invece ha preferito ricorrere ad un Caf o ancora ad un intermediario abilitato – come un dottore commercialista – ha tempo fino alla fine del mese…
Prima di presentare la propria dichiarazione dei redditi è bene dare un’ultima controllata al lavoro fatto. Il primo passo può essere rappresentato dall’ordinare la documentazione da presentare con il modello, ovvero i modelli Cud e le altre attestazioni di reddito, i versamenti di acconto effettuati, le spese mediche, i premi di assicurazione, gli interessi pagati relativi al mutuo sulla prima casa…

Ricordatevi che gli atti di compravendita o le visure catastali devono essere allegati solo se l‘acquisto o vendita di terreni o fabbricati è avvenuto durante il 2012.

Un errore comune riguarda la detrazione per i familiari a carico. Se il figlio o il coniuge ha superato i 2.840,51 euro di reddito non si può più effettuare la detrazione sul proprio reddito. Questo limite è invariato dal 1994 – negli anni è solo stata aggiornata la valuta.

Un altro errore comune è rappresentato da una ripartizione sbagliata delle detrazioni o delle spese per i figli a carico, in particolare quando i coniugi sono separati. In questo caso se il figlio o i figli vengono affidati ad uno dei coniugi, a lei/lui spetta per intero la detrazione. Se invece l’affidamento è congiunto la detrazione dove essere divisa al 50% per ognuno dei coniugi.
Attenzione perché se si compiono delgi errori, il Fisco richiederà non solo quanto pagato in meno per sbaglio, ma anche sanzioni ed interessi.

photo credit: Cristian Mantovani via photopin cc