Il mercato italiano del lusso, per anni, ha attinto al mondo dell’equitazione, diciamo che ha preso spunto dai professionisti a cavallo per definire delle linee modaiole molto interessanti che hanno avuto un buon seguito di pubblico.

Quali sono i marchi che da anni hanno “colonizzato” il mondo dell’equitazione? Sicuramente dobbiamo citare Gucci che da 40 produce vestiario, accessori di cuoio ed altri elementi, legati al mondo del cavallo. Ma come giustamente fanno notare alcuni quotidiani economici, bisogna fare i conti anche con la proposta di Chanel che rievoca spesso il mondo dell’equitazione e con Ralph Lauren che propone una linea di cravatte intimamente correlata al polo a cavallo.

Il settore dell’equitazione è sicuramente interessante anche perché le persone che si dedicato a questa disciplina, in genere, non appartengono ai ceti medi e fanno investimenti ingenti per assecondare un loro interesse. Oggi, una serie di eventi vogliono approfondire il sodalizio.

L’occasione è rappresentata dall’evento Cavalli a Palazzo che si tiene a Milano e si concentra in tre giorni. La volontà degli organizzatori è quella di stimolare lo shopping legato ai marchi di lusso italiani, evitando che gli acquisti si concentrino sulle presenze straniere che hanno popolato e rinfoltito Montenapoleone. In particolare i cinesi che stanno prendendo piede anche sui russi.