Il mutuatario che non vuole sottostare alle oscillazioni del mercato, in genere si affida ad un mutuo a tasso fisso in grado di garantire sicurezza nel tempo con la certezza dell’importo della rata. In altri casi si preferisce la convenienza del tasso variabile. E il tasso misto

In un periodo di forte oscillazione dei tassi, riuscire ad approfittare dei tassi variabili ed avere la certezza del tasso fisso, è una delle ambizioni più quotate tra gli aspiranti mutuatari. In questi casi si può scegliere di accendere un prodotto a tasso variabile con cap.

Abbiamo visto i migliori mutui a tasso fisso e i migliori mutui a tasso variabile, oggi vediamo anche i migliori prodotti a tasso misto.

Il più conveniente tra i mutui variabili con cap è quello offerto da BNL che propone un Taeg al 4,08% con una rata mensile vicina ai 645,63 euro. Il tasso di partenza è costruito sommando l’Euribor a un mese con un cap del 3,60%. Il cap è al 6,20%.

Il secondo prodotto in ordine di convenienza è il tasso misto di WeBank che parte da un Taeg del 4,16 per cento con una rata calcolata di 743,62 euro. Il cap è al 6,50%.

Infine si segnale il variabile con cap di CheBanca! che propone un Taeg di partenza del 4,29%. Il cap è fissato al 6,30%.

Tutte queste offerte sono costruite sulla base di Mutuisupermarket.