Il miglior posto al mondo dove lavorare? Anche quest’anno è una società americana che opera nel settore tecnologico. Secondo la classifica delle 25 migliori multinazionali al mondo, stilata da Great Place to Work, vince Sas, la società del software con sede nel North Carolina.

Dopo un secondo posto nel 2011, quest’anno Sas è salita al primo guadagnandosi il World’s Best Multinational Workplaces 2012 e scalzando Microsoft che è invece finita al quinto posto. Al secondo posto si trova Google, mentre il terzo è occupato ancora da NetApp. Tra i nomi, pochi le società del Vecchio continente (solo cinque). La prima in ordine di apparizione è l’inglese Diageo, che si colloca al nono posto della classifica.

Il criterio di giudizio è basato sulla “felicità” dei dipendenti, che viene misurata attraverso un sondaggio anonimo. I lavoratori sono infatti chiamati a dare un voto su credibilità, rispetto, equità, orgoglio e cameratismo. A questo si aggiunge, ma con un peso decisamente inferiore, il questionario di gestione, che viene invece compilato dai responsabili delle risorse umane.

“Le società classificate nella seconda edizione del World’s Best Multinational Workplaces stanno creando posti di lavoro dedicati alla promozione della fiducia, orgoglio e cameratismo fra i propri dipendenti”, ha commentato Susan Lucas-Conwell, Global Ceo di Great Place to Work. “La loro inclusione in questa lista prestigiosa dimostra il loro impegno a migliorare continuamente la vita dei propri dipendenti e di fissare nuovi standard innovativi per i luoghi di lavoro del futuro”.