(Finanza.com) Finale di settimana tinto di rosso per Saras a Piazza Affari. Il titolo della società petrolifera della famiglia Moratti cede l’8,4% a 0,861 euro ad azione dopo avere chiuso il secondo trimestre con una perdita netta precipitata a quota 131,8 milioni dal passivo di 40,6 milioni di un anno prima “principalmente per la svalutazione degli inventari petroliferi”. In ribasso anche l’Ebitda comparabile che si è attestato a 33,6 milioni rispetto ai 56,5 milioni indicati dalle stime di Bloomberg.