In Europa si continuano ad avvicinare l’immagine della Grecia con quella dell’Italia che sembra non avere tutti i conti pubblici in regola. La situazione del Belpaese è stata al centro dell’euro meeting.Prima del Consiglio Europeo si era sparsa la voce che Silvio Berlusconi avesse incontrato separatamente i leader europei tedesco e francese, prima di incontrare anche il presidente del Consiglio Europeo, Herman Van Rompuy.

Il contenuto dei loro discorsi è ancora poco noto ma dalla conferenza stampa congiunta di Angela Merkel e Nicolas Sarkozy è evidente che il nostro paese non gode di molta stima nell’Eurozona, a partire dalla situazione finanziaria, fino ai rappresentanti dei cittadini.

La Cancelliera tedesca e il Presidente francese hanno ribadito al premier la responsabilità di intervenire subito e in modo efficace prima che sul nostro paese si abbatta la scure dei mercati. L’incontro con Berlusconi è messo allo stesso livello di quello con Papandreou.

Poi però arriva la domanda “scomoda” di un giornalista che chiede ai due leader europei se hanno fiducia nel premier italiano. La prima risposta è quella della Merkel, un sì molto timido. Poi però la Cancelliera incontra lo sguardo di Sarkozy e i due scoppiano in una risata.

L’imbarazzo è palpabile. Il presidente francese mette un punto alla situazione ribadendo la fiducia nell’insieme delle autorità italiane che agiscono sinergicamente con le istituzioni politiche, economiche e finanziarie.