Il mercato immobiliare delle seconde case, registra un ulteriore calo dei prezzi. Dall’ufficio studi del portale Immobiliare.it, arriva una nuova analisi sulla quotazione delle case vacanza. Nel primo trimestre 2014 infatti, gli immobili di proprietà nelle località turistiche registrano un ulteriore calo rispetto al precedente anno.

Su tutto il territorio nazionale si registra infatti un calo medio dei prezzi intorno al 2,5%. Ma questo dato del mercato immobiliare delle seconde case raggiunge picchi di calo nelle regioni del sud, con in testa Calabria e Campania (-7%), seguite da Sicilia e Sardegna (-5%) e infine Puglia (-4%). Tengono botta invece Toscana e Liguria, con cali sotto la media italiana. Mentre le isole felici di Capri e Forte dei Marmi, mantengono pressochè stabili i prezzi di mercato.

Ma se il mercato immobiliare delle seconde case registra un ulteriore calo sui prezzi d’acquisto, ancora più importante è l’aumento sui tempi di vendita di una casa vacanza. L’aumento medio dei tempi di vendita si aggira attorno al 15%. Un dato dal forte impatto sull’economia, che induce la ricerca a confermare il quasi abbandono dell’acquisto della seconda casa come investimento e messa a reddito, a favore della volontà di acquisto per un godimento diretto. Questo è senza dubbio legato anche agli aumenti delle tasse applicate al patrimonio immobiliare.

Raffaele Romeo Arena su TwitterGooglePlus e Facebook