Gli States sono appena usciti da una crisi che ha messo in ginocchio il settore dei mercati immobiliari. Strascichi dell’11 settembre e nuove e emergenze economiche hanno fatto vacillare anche la Presidenza di Obama. 

Eppure se dal rilancio di alcuni comparti economici si vede la crescita di una nazione, allora stiamo sicuri che l’America si sta riprendendo alla grande, partendo proprio dal settore immobiliare.

Gli Stati Uniti sono convinti di rinnovare il paesaggio immobiliare di New York che negli ultimi anni e negli ultimi mesi, ha subito radicali trasformazioni. E’ stata già costruita la torre del World Trade One, proprio dov’erano le Torri Gemelle.

Adesso in programma c’è la costruzione di un ulteriore grattacielo: un edificio di 50 piani che dovrebbe arricchire Manhattan. Ma il mercato immobiliare cresce anche per la domanda di appartamenti di alta gamma.

Ci sono investitori che stanno per realizzare degli edifici davvero “avveniristici” per rilanciare il lusso immobiliare. E ci sono costruttori che finanziano il proliferare di grandi condomini, per esempio quello nel quartiere di Chelsea, formato da 53 appartamenti.

Il bello è che molti negozi e appartamenti di lusso sono già andati a ruba. Ci sono dei gruppi creditizi che stanno facendo fortuna con i prestiti. A beneficiare della situazione c’è la JDS Development.