Secondo un recente studio di Tecnocasa, la diminuzione generale dei prezzi degli immobili si osserva anche nelle quotazioni delle case che si trovano in località di mare. Nella seconda parte del 2013 le quotazioni di questo genere di immobili è diminuita dal 4,9%. Questa riduzione dei prezzi ha alimentato sia la domanda di prime che di seconde case, e sta pure rialimentando gli acquisti di compratori stranieri. Sono soprattutto tedeschi, russi ed inglese che mostrano di preferire appartamenti con vista mare oppure case indipendenti.

Un altro aspetto rilevato da questo studio è che l’aumento della tassazione sulla seconda casa provocato prima dall’Imu e poi dalla Iuc nelle sue componenti (Tares, Tari, Tasi ed Imu) ha modificato il comportamento degli italiani. Ora usano di più la seconda casa nei fine settimana oppure durante i periodi di vacanza. In alternativa molti studiano di affittare l’immobile nei periodi estivi per ridurre l’impatto determinato dall’aumento di tassazione.

LEGGI ANCHE

Le case più costose d’Italia: la classifica degli immobili più cari con foto
Mercato immobiliare 2014: come vendere casa in tempo di crisi
Mercato immobiliare: prezzi case giù del 5,3% su base annua, nel 2014 continueranno a scendere

photo credit: micurs via photopin cc