La crisi economica globale non interessa tutti i settori economici visto che il porno sembra non arrivare mai al pensionamento. Una recente indagine di ExtremeTech ha individuato l’utente tipo dei siti pornografici ed ha cercato di stimare il volume d’affari del settore. Il mercato del porno su internet può essere definito impressionante, in primo luogo se si considerano i numeri delle pagine visitate e poi anche se si valuta la tipologia di utenti che indugia sui siti pornografici.

ExtremeTech, per avere dati attendibili, ha sfruttato la funzione DoubleClick  Ad Planner di Google che è in grado di restituire sia i numeri sulle pagine visitate sia quelli sugli autori dei click. Dalla documentazione ora disponibile emerge che il sito porno più visitato è Xvideos, che registra ben 4.400.000.000 pagine visitate al mese.

Per capire l’importanza di questi dati basta dire che Xvideos è dieci volte più visitato del New York Times e tre volte più visitato della CNN.

Al secondo posto resiste Youporn nonostante i problemi sugli account. Mensilmente su questo sito si registrano 2.100.000.000 pagine visitate.

Riguardo i visitatori si fa presente che circa la metà degli appassionati di siti porno guadagna tra i 25 mila e i 50 mila dollari all’anno e soltanto il 2% del totale ha un reddito che supera i 150 mila dollari annui.