Quattro mesi positivi, una flessione a maggio, e nel mese scorso il mercato dell’auto è tornato a crescere. L’aumento è del 3,8% per un totale di oltre 127.000 immatricolazioni. Nei primi sei mesi del 2014 le registrazioni sono state – complessivamente – di poco al di sotto di 757.000 (+3,3% sul primo semestre del 2013). Tutto il 2014 mostra che a tirare la crescita è il noleggio. Da rilevare che il gruppo Fiat ha immatricolato nel mese passato 34.500 auto (+2,8% rispetto a giugno 2013) e rappresenta il 27,1% del mercato italiano. Se allarghiamo lo sguardo al primo semestre siamo a 212.000 (per una quota del 28%).

Se ci limitiamo alla Fiat, le immatricolazioni sono arrivati poco sotto le 27.000 auto (+4,7% su giugno 2013). La vettura più venduta è la Panda con 8.600 mezzi venduti. Da rilevare come negli Stati Uniti continui la corsa di Chyrsler: nel mese di giugno le vendite sono cresciute del 9% – il risultato migliore dal 2007. Va ancora meglio la Jeep, con un +28 per cento. Il marchio ha segnato il miglior giugno di sempre e ovviamente la leadership nel gruppo per aumento percentuale.

LEGGI ANCHE
Mercato auto Italia: maggio negativo, tutte le ragioni del segno meno
Mercato auto Italia 2013: si chiude con numeri impietosi, il 2014 un anno di passioni
Fiat scatenata: da Jeep ad Alfa, tantissimi nuovi modelli sul mercato

photo credit: Fabio Aro via photopin cc