(Finanza.com) Mediobanca sotto il faro di Equita. La Sim milanese ha deciso di alzare leggermente le stime, alla luce dei risultati del primo trimestre, del 3% sull’utile dell’intero 2013 a 435 milioni di euro e dell’1% a 465 milioni sull’utile del 2014. Non solo. Gli analisti hanno deciso di cambiare metodo di valutazione. Fino ad oggi utilizzavano il metodo Gordon che però, a loro dire, aveva il difetto di non catturare il potenziale turnaround di Generali o in altre parole il miglioramento del multiplo pagato dagli investitori. “Abbiamo quindi deciso di valutare separatamente il business bancario e le holding. Il target price sale di conseguenza a 5,6 euro” dai precedenti 4,9. Confermato il giudizio buy. Positivo il titolo sul Ftse Mib in rialzo dello 0,92% a 4,372 euro.