(Finanza.com) McDonald’s ha chiuso il secondo trimestre 2012 con un utile netto di 1,35 miliardi di dollari (1,32 dollari ad azione),in flessione del 4% rispetto ai 1,41 miliardi (1,35 dollari ad azione) registrati nell’analogo periodo nel 2011. Deluse le attese del mercato che si attendeva un utile per azione (Eps) di 1,38 dollari. Piatti i ricavi del colosso Usa dei fast food che si sono attestati a 6,91 miliardi di dollari, mentre le vendite globali nei negozi aperti da almeno un anno hanno mostrato una crescita del 3,7%. “Le vendite a perimetro costante di McDonald’s rimangono positive nel trimestre sebbene i risultati complessivi riflettono il rallentamento dell’economia globale” si legge in una nota.