(Finanza.com) BP si appresta a pagare una multa salatissima per la “marea nera” che nel 2010 devastò il Golfo del Messico. Il colosso petrolifero britannico ha fatto sapere di aver avviato trattative avanzate con il Governo degli Stati Uniti per sborsare una cifra record, che secondo quanto riportato dalla BBC sarà tra i 3 e i 5 miliardi di dollari. Secondo le indiscrezioni riportate dal Wall Street Journal già oggi il procuratore Eric Holder potrebbe annunciare un’intesa con il gruppo energetico, che dovrebbe anche presentare una dichiarazione di colpevolezza.