Mentre in Parlamento si discuteva degli emendamenti ascritti alla manovra di Ferragosto, era lasciata un attimo nel dimenticatoio la questione casa che adesso sembra tornare alla ribalta.

Sul piatto della bilancia pesano le rivalutazioni delle rendite catastali.La notizia sulla riapertura della questione casa la dà il Sole 24 Ore che cerca di spiegare come la manovra possa avere un impatto importante anche su tasse e rendite degli immobili.

Una questione che certamente interessa i cittadini che presto vedranno ri-applicata una tassa abolita non molti anni fa: l’ICI.

Già nel 2012, per esempio, dovrebbe essere introdotto l’Imu, dovrebbero essere tagliati i bonus e dovrebbe essere inserita una tassa patrimoniale.

Il Governo, su questi temi, deve ancora scegliere una priorità e nonostante la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del Decreto Legge 128/2011, si discute sugli sforzi cui sono chiamati i revisori fiscali in questi giorni.

Il quotidiano economico spiega anche che non sono ancora state diramate le conferme dall’Agenzia del Territorio ma il piano rendite è all’esame.

Si pensa infatti che le rendite catastali saranno aumentate del 5 per cento per il nuovo calcolo dell’Ici.

Un domani, però, l’aumento delle rendite potrebbe sfiorare percentuali del 10 e del 15 per cento.

Il vantaggio, della revisione delle rendite catastali è nell’immissione di liquidità nelle casse dello stato.