Le temperature polari degli ultimi giorni avranno effetti anche sulle tasche degli italiani. Sono infatti previsti maggiori costi per il riscaldamento e rincari dei generi alimentari. Il maltempo che in questi giorni ha investito l’Italia costerà mediamente 165 euro a famiglia solo di spese vive, con punte fino a 315 euro per chi ha dovuto attrezzarsi per potersi muovere nella neve. Lo sostiene il Codacons, che ha calcolato come freddo, ghiaccio e neve influiranno sui costi per i consumi dei cittadini.

“La maggiore spesa sarà determinata dell’incremento nel consumo di gas per il riscaldamento della casa – spiega il Presidente Carlo Rienzi – a cui vanno ad aggiungersi i rincari dei prezzi nel settore alimentare registrati in questi giorni e che si teme proseguiranno nelle prossime settimane. Chi ha dovuto munirsi di catene da neve per la propria automobile ha dovuto sostenere una spesa mediamente pari a 50 euro.Per un totale di 165 euro a famiglia solo per maggiori costi vivi determinati dal maltempo. C’è poi chi ha dovuto acquistare scarpe adatte alla neve o stivali per se o per i propri figli: in tal caso la spesa per le calzature varia da 75 a 150 euro per ogni singolo paia di scarpe, e fa impennare il totale di spesa fino a +315 euro”.

Ecco di seguito una tabella elaborata dal Codacons che evidenzia voce per voce le maggiori spese vive legate al maltempo.