Una categoria molto importante delle news di economica, è sicuramente la lotta alla corruzione e all’evasione che sono anche i cavalli di battaglia dell’attuale governo tecnico. 

Sono stati effettuati dei controlli nell’isola di Malta ed è venuto fuori che ci sono una cinquantina di società che fino a questo momento erano sconosciute al fisco e sono state create da Gianfranco Lande.

Questa persona è conosciuta nell’ambiente come il Madoff dei Parioli, noto quartiere romano. Attualmente è implicato in un processo nella Capitale con l’accusa di aver messo in piedi una megatruffa all’erario per un valore complessivo di 300 milioni di euro.

La procura di Roma ha scoperto queste società grazie all’esecuzione di una rogatoria internazionale che ha chiesto l’intervento delle autorità della capitale maltese La Valletta.

Lande aveva praticamente aperto numerose società sull’isola, inserendole all’interno di un gruppo industriale formato da 62 imprese e gestito dalla Portman International Limited.

Il procuratore Tescaroli e la Guardia di Finanza conoscevano circa 12 aziende. Tra le ultime inserite nella lista c’era un’azienda creata per gestire una commessa del valore di 4 miliardi di euro, legata alla fornitura di una serie di caccia al governo austriaco.

I conti della Centro Consult, al momento, risultato prosciugati. Alla Valletta c’erano una cinquantina di scatoloni pieni di documenti, messi a disposizione della procura di Roma dopo la rogatoria.