Il Movimento a 5 Stelle, che sui giornali viene definito spesso “il partito dei grillini” affronta anche tematiche economiche ma, come fa notare un giornalista del Sole 24 Ore c’è un po’ di distanza tra il programma del movimento e gli slogan usati da Beppe Grillo durante la campagna elettorale. Perché?

Anche se parliamo di economia, alla luce di quanto espresso dagli elettori alle urne, c’è la necessità di dettagliare un po’ meglio il programma economico del Movimento a 5 Stelle. Questo Movimento – non partito – ha infatti raccolto il 60 per cento dei consensi in una città usata come simbolo delle amministrative: Parma.

Nel comune emiliano, negli anni, si è accumulata una montagna di debiti che adesso il neosindaco a 5 stelle, dovrà cercare di ridurre.

Per quanto riguarda il Movimento a 5 Stelle, sul sito di riferimento nazionale si spiega che negli obiettivi ci sarà la riduzione del debito pubblico attraverso interventi sui costi dello Stato, attraverso l’introduzione delle nuove tecnologie e attraverso il taglio agli sprechi.

Si tratta di temi molto diversi da quelli illustrati da Grillo durante la campagna elettorale per i candidati del Movimento, visto che il comico genovese ha sempre parlato di “uscita dall’euro” e di “rinegoziazione del debito”. Quest’ultima prospettiva è stata già adottata da Ecuador e Islanda.