(Finanza.com) Crescita organica in calo nel secondo semestre per LVMH. E’ il pronostico di Barclays Capital che, in attesa dei dati societari trimestrali che la maison del lusso francese comunicherà il prossimo 26 luglio, pubblica le sue previsioni sulla crescita legata ad output e vendite della società. Il parametro, che nel primo trimestre 2011 si è attestato al 14%, nel trimestre appena concluso potrebbe scendere al 10%. Stabile al 25% nel complesso, invece, la crescita totale anche nel prossimo trimestre, grazie soprattutto alla pelletteria e alla moda. Il titolo resta overweight per gli analisti di Barclays Capital, con un target price a 160 euro (attualmente il prezzo si aggira intorno ai 118 euro), con possibilità di arrivare a 180 euro se il contesto economico continuasse a supportare lo sviluppo dei brand di lusso, o a 90 euro nel caso i mercati emergenti (Cina sopra tutti) non dovessero fornire adeguate garanzie di consumo, e l’Europa non desse segnali di ripresa. Per l’intero 2012 Barclays Capital stima un fatturato da 28,476 miliardi di euro (23,659 nel 2011), un Ebitda da 7,278 miliardi di euro (6,147 l’anno scorso) e 7,34 euro di eps (6,23 nel 2011).