Il mercato valutario è uno dei terreni d’azione preferiti dagli investitori e dagli speculatori che tramite il ForEX vogliono accrescere i loro guadagni. In questo periodo c’è da tenere d’occhio quel che sta accadendo al rial in Medioriente. 

Cosa sta succedendo all’Iran nell’ultima settimana? E’ questa la domanda da porsi dopo aver letto le statistiche sulle performance valutarie. La moneta locale, la moneta iraniana, il rial, infatti, ha perso il 40 per cento del suo valore in sette giorni.

Pare che tutto il tracollo sia da collegare alle sanzioni e agli scontri che poi ci sono stati nella capitale davanti alla Banca Centrale.

A Teheran i manifestanti si sono riuniti per dimostrare di essere attenti a quel che accade a livello finanziario e per protestare contro il crollo del rial nell’ultima settimana. Il luogo di raduno è stata la piazza dove ha sede la Banca Centrale iraniana.

Il problema sarebbero dunque le oscillazioni nel valore del rial: all’inizio della settimana per comprare un dollaro servivano 34.800 rial, ma la settimana ancora precedente ne bastavano addirittura 24.600. Il tracollo potrebbe essere legato all’ostruzionismo dei paesi occidentali che non sono d’accordo con il nuovo piano nucleare definito dal Paese.

Molti cittadini, poi, per evitare di ritrovarsi con valuta straccia, hanno preferito scambiare rial con monete più affidabili.