(Finanza.com) Lottomatica scivola in fondo al Ftse Mib, in attesa della firma del presidente della Repubblica sul decreto sanità. Il testo è stato privato delle norme inizialmente previste come il provvedimento che fissava una distanza minima da scuole, chiese e ospedali per l’apertura di una sala giochi. Inoltre è stato rimosso il divieto di fare pubblicità sulle televisioni ma rimane su giornali e cinema. Il testo però introduce il divieto di ingresso ai minori nelle sale scommesse e riconosce la ludopatia come una malattia. La conversione in legge del decreto nei prossimi 60 giorni potrebbe ulteriormente modificare il testo definitivo, spiega Intermonte. “Fino a questo punto, sembra che l’attività di lobbying del settore sia stata efficace nello smussare il provvedimento di più difficile implementazione, quello della distanza minima. Tuttavia si tratta complessivamente di norme con scarso impatto sui numeri per Lottomatica”, conclude il broker che conferma il giudizio neutral e target price a 14,90 euro. Il titolo sul Ftse Mib è scambiato a 16,92 euro in calo del 2,31 per cento.