(Finanza.com) Per quanto riguarda gli aggiornamenti macro, meglio del previsto il dato definitivo relativo la fiducia dei consumatori statunitensi misurata dall’Università del Michigan, salita di due punti ad agosto a 74,3 punti, e l’indice che misura l’andamento degli ordini alle imprese che a luglio ha messo a segno un +2,8% mensile (consenso +1% m/m). Sotto le stime invece il Pmi Chicago, passato da 53,7 a 53 punti.

Nel comparto societario spiccano i titoli legati alle quotazioni dell’oro, salito ai massimi dallo scorso marzo in quota 1.690 dollari l’oncia. Newmont ha chiuso con un +4,39%, Barrick ha messo a segno un +3,86% e Goldcorp è avanzata del +4,08%. In evidenza anche Facebook (-5,4% a 18,06$) che ha aggiornato il minimo storico a 18,03 dollari nel giorno in cui la società di ricerca eMarketer ha ridotto le proprie aspettative sulla crescita del fatturato del social network fondato da Mark Zuckerberg.