Per poter portare in detrazione nella dichiarazione dei redditi quanto pagato per l’affitto per abitazione principale dei giovani è necessario:

  • avere un’età compresa tra i 20 ed i 30 anni, anche per una parte del periodo d’imposta;
  • aver stipulato un contratto di locazione per l’unità immobiliare adibita ad abitazione principale che deve essere diversa da quella destinata ad abitazione principale dei genitori o di coloro ai quali il giovane è stato affidato dagli organi competenti ai sensi di legge;
  • reddito complessivo, comprensivo del reddito assoggettato al regime della cedolare secca, non superiore a 15.493,71 euro.

Requisiti che bisogna possedere in ogni singolo periodo d’imposta per il quale si chiede di fruire dell’agevolazione.

In caso di contratto di locazione cointestato, si potrà fruire della detrazione in oggetto solo per la propria quota.