(Finanza.com) Lenovo, produttore cinese di Pc già primo fornitore dei suoi apparecchi nel Celeste Impero, ora mette gli occhi sui mercati emergenti e si prepara a fare acquisizioni in Brasile. Lo scopo è quello di produrre i Pc direttamente sul posto evitando i costi di esportare in America Latina. Secondo quanto dichiarato alla stampa internazionale dal capo dell’area Asia-Pacifico e America Latina Milko Van Duijl, Lenovo è disponibile a stringere alleanze o a fare acquisizioni, anche se l’azienda non ha ancora individuato i potenziali partner. Lenovo è il secondo maggior produttore di Pc al mondo dopo HP, già brand numero uno in India e nono player in Brasile. Lo scorso trimestre il gruppo ha registrato un profitto netto in crescita del 59% rispetto all’anno precedente, a 67 milioni di dollari cu un fatturato di 7,5 miliardi (+54% annuo).