(Finanza.com) Lennar, uno dei maggiori costruttori di case negli Stati Uniti, ha visto i profitti salire nel secondo trimestre dell’esercizio fiscale 2012 a 452,7 milioni di dollari, ovvero 2,06 dollari ad azione, contro i 13,8 milioni, ovvero 7 centesimi ad azione, registrati un anno fa. Escluse le poste non ricorrenti l’utile per azione (Eps) si è attestato a 21 centesimi rispetto ai 16 centesimi indicati dagli analisti. Nel periodo in esame i ricavi sono aumentati del 22% a 930,2 milioni di dollari. Alla luce di questi risultati il titolo Lennar sale di oltre il tre percento nel pre-market.