Sul testo della legge di Stabilità 2016 e sulle misure contenute abbiamo già scritto a sufficienza. Ora ritorniamo sull’argomento perché nei passaggi tra le due camere del parlamento, il testo potrebbe essere arricchito da altri provvedimenti. Uno di questi potrebbe essere rappresentato – il condizionale è d’obbligo – da agevolazioni sugli affitti.

La ratio di questo provvedimento sarebbe evidente: oltre all’abolizione delle tasse sulla prima casa e alla proroga dei bonus fiscali su ristrutturazioni e lavori di riqualificazione energetica, bisognerebbe guardare anche a chi la casa non l’ha ancora comprata – spesso perché non ha i mezzi per farlo.

Sul tema non sono state prese ancora decisioni definitive – come sta accadendo anche per il bonus mobili speciale per le giovani coppie -, ma si sta pensando a misure che agevolino l’affitto, in particolare quelli concordati. Questo tema è stato trascurato negli ultimi anni, nonostante i ripetuti cambiamenti delle norme sulla tassazione sulla casa e i ripetuti richiami da parte degli operatori del settore – come Confedilizia.

Tra le disposizioni che potrebbero trovare spazio nella legge di Stabilità ci potrebbe essere anche una norma a favore degli inquilini che hanno fatto emergere il nero, e che ha seguito di alcuni interventi legislativi poi cancellati dalla Consulta si potrebbero trovare a pagare somme rilevanti.

LEGGI ANCHE
Legge di Stabilità 2016: le misure per imprese e famiglie
Legge di Stabilità 2016: tutte le misure sulle pensioni
Bonus mobili: 20.000 euro per le giovani coppie