E’ una delle decisioni prese all’ultimo momento dal governo Letta. Il premier e i suoi ministri hanno deciso di scommettere ancora una volta sulle ristrutturazioni edilizie per ridare fiato al settore delle costruzioni e immobiliare.

Non c’è più il decremento previsto inizialmente dal governo sui bonus fiscali. La legge di stabilità proroga per un altro anno le percentuali di detrazione del 65% per le ristrutturazioni quando prevedono misure di risparmio energetico, e del 50% se le ristrutturazioni sono semplici. Questo regime varrà fino al 31 dicembre 2014.

La riduzione inizierà nel 2015: la detrazione nei casi di risparmio energetico si ridurrà al 50%, mentre per le ristrutturazioni semplici scenderà al 40%. Dal 2016 si dovrebbe ritornare alla percentuale inizialmente prevista del 36%. Salvo cambiamenti in occasione della prossima legge di Stabilità… Molto dipenderà anche da quanto durerà il governo Letta.

A differenza di quello che succedeva qualche anno fa, il bonus fiscale potrà essere ripartito solo in dieci quote annuali di pari importo.

photo credit: kenteegardin via photopin cc