Il trasferimento di un conto corrente bancario deve avvenire senza spese aggiuntive di qualsiasi origine e natura a carico del cliente. In altre parole, se cambiamo banca non dovrà più costarci nulla. E’ una delle principali misure contenute nella bozza del disegno di legge collegato alla legge di stabilità. Il provvedimento, che verrà discusso nella prossima riunione del Consiglio dei ministri, è composto da 16 articoli per la bellezza di circa 160 pagine.

Un altro provvedimento importante mira ad alleggerire le bollette per l’elettricità. La componente chiamata burocraticamente A3 contiene i costi sostenuti dal Gestore dei servizi energetici (la società pubblica che eroga gli incentivi per produrre energia da fonti rinnovabili); ora s’intende consentire al Gse di cedere sui mercati finanziari parte dei crediti che oggi vengono inseriti nella bolletta. Ma tale misura è ancora da confermare da parte del Governo guidato da Enrico Letta (foto by InfoPhoto).

Sul fronte delle imprese, nei prossimi tre anni sarà istituito un credito d’imposta a favore delle aziende che investiranno in ricerca e sviluppo. Il fondo ammonta a 200 milioni di euro all’anno; il massimo credito annuale per ciascun beneficiario sarà di 2,5 milioni. Per quanto riguarda l’ammodernamento delle piccole e medie imprese, sarà possibile accedere a finanziamenti a fondo perduto, d’importo non superiore a 10mila euro, per la digitalizzazione dei processi aziendali e l’ammodernamento tecnologico.