(Finanza.com) I contratti di lavoro temporaneo non riguardano più solo i giovani ma anche i lavoratori più adulti. Secondo gli ultimi dati dell’Istat sul mercato del lavoro, nei primi tre mesi del 2012 si è registrata una forte crescita di contratti a tempo determinato per i lavoratori di età compresa tra i 35 e i 64 anni. Si tratta del livello più elevato da quanto viene rilevato questo dato (2004), in aumento del 43,8 per cento. Secondo l’Istat sono 969mila i dipendenti senza posto fisso nella fascia di età presa in esame. In relazione alle classi di età sono 541mila tra i 35 e i 44 anni, 317 mila tra i 45 e i 54 anni e 111 mila tra i 55 e i 64 anni. La quota di lavoratori a tempo determinato (13%) sul totale è sempre più vicina alla media europea.