I genitori, spesso, non riescono a capire sempre in cosa consista esattamente il lavoro dei propri figli. Complice anche il fatto che oggi esistono tantissime nuove professioni che spesso vengono indicate anche con nomi stranieri, inglesi per lo più, esiste una classifica di lavori più incompresi e di professioni maggiormente fraintese dai genitori.

Il fenomeno sembra essere talmente rilevante che oggi, 5 novembre, il social dedicato al mondo del lavoro, Linkedin, ha deciso di celebrare la terza edizione del Bring In Your Parents Day pubblicando una classifica dei lavori più incompresi dai genitori. Ma in cosa esiste esattamente il Bring In Your Parents Day? Nel corso di questa giornata, i professionisti di tutto il mondo invitano i genitori sul posto di lavoro per permettere loro di comprendere meglio la vita lavorativa dei figli. L’evento ha l’obiettivo di ridurre la distanza tra professionisti e genitori, dato che oltre la metà dei genitori intervistati (il 55 per cento) ammette di non sapere molto riguardo l’occupazione dei figli.

Lavori più incompresi: la classifica

Secondo un’indagine condotta da Linkedin, le professioni maggiormente fraintese dai genitori sarebbero soprattutto quelle di:

  1. Attuario (83%)
  2. Data scientist (83%)
  3. Progettista UI (77%)
  4. Radio Producer (75%)
  5. Responsabile Social Media (73%)
  6. Revisore di Bozze (71%)
  7. Stilista (69%)
  8. Taglialegna (67%)
  9. Responsabile PR (65%)
  10. Direttore Sportivo (63%)

Il Bring In Your Parents Day viene celebrato in ben diciassette Paesi di tutto il mondo (Australia, Brasile, Canada, Cina, Francia, Hong Kong, India, Italia, Giappone, Spagna, Svezia, Singapore, Malaysia, Paesi Bassi, Nuova Zelanda, Regno Unito e Stati Uniti) e si può seguire anche su Twitter, attraverso l’hashtag #BIYP.