(Finanza.com) Una eventuale rottura dell’Euro impatterebbe sull’economia tedesca fino al 10% nel primo anno. Lo scrive il settimanale tedesco Der Spiegel in un articolo pubblicato nella sua edizione online. Il settimanale cita uno studio riservato del ministero delle Finanze di Berlino. Secondo quanto riportato da Der Spiegel lo scenario includerebbe un aumento dei disoccupati nel Paese fino a 5 milioni, contro i 2,87 milioni rilevati nel mese di maggio.