La Kraft ha avviato una riorganizzazione aziendale, in parte già annunciata l’anno scorso, che porterà ad un cambio del marchio degli snack venduti nel nostro paese. L’azienda statunitense, infatti, ha deciso di dividersi in due. Ricostruiamo brevemente la storia. 

La Kraft Food, dopo la Nestlé, è la più grande azienda alimentare degli Stati Uniti. In estate, l’anno scorso, precisamente ad agosto del 2011, ha deciso che di lì ad un anno si sarebbe divisa in due tronconi, uno che avrebbe gestito gli affari interno e uno il business internazionale.

Adesso dunque l’originaria Kraft Food si occuperà degli snack venduti in America, mentre la nuova azienda che si chiamerà Mondelez International, si dedicherà interamente agli snack venduti sul mercato mondiale. Perché dare questa notizia in una rubrica di economia italiana?

Perché chiaramente ci saranno degli effetti anche sul mercato nostrano dove la Kraft è leader di mercato per un gran numero di prodotti, pensiamo solamente alla Simmenthal, ai Ritz, oppure alla Maionnaise, alle Sottilette o alla Philadelphia o anche ai prodotti Côte d’Or e Milka.

Ora, tutti i prodotti storici, i primi che abbiamo citato, resteranno in gestione alla Kraft, mentre diventeranno Mondelez i vari Milka, Côte d’Or, Cadbury e Toblerone.

Mondelez è un nome inventato che dovrebbe essere la crasi di due parole: quella latina “mundus” e il neologismo “delez” tratto dall’inglese delicious.