(Finanza.com) L’industria manifatturiera statunitense contro JP Morgan. La banca statunitense ha recentemente presentato la documentazione alla Securities and Exchange Commission per il lancio di un nuovo Etf sul rame fisico che secondo l’associazione che riunisce i maggiori consumatori statunitensi di rame “potrebbe gonfiare i prezzi in maniera artificiale e grossolana”.

Secondo il filling consegnato alla SEC, il nuovo etf di JPM dovrebbe detenere 61.800 tonnellate di rame, pari a circa il 27% del rame detenuto nei magazzini del London Metal Exchange. Una proposta per l’istituzione di un Etf fisico sul metallo rosso è stata avanzata anche da BlackRock iShares ed in questo caso la dotazione del fondo dovrebbe attestarsi a 121.200 tonnellate. Negli ultimi mesi Etf sul rame fisico sono stati lanciati anche da ETF Securities e Deutsche Bank.