(Finanza.com) Stamattina importante appuntamento con l’asta di Buoni ordinari del Tesoro (Bot) a 12 mesi per 6,5 miliardi. Il 15 giugno scadranno Bot per 9,6 miliardi (3,5 miliardi a tre mesi e 6,1 miliardi ad un anno). Non è prevista invece l’offerta di Bot trimestrali (lo scorso mese erano stati assegnato titoli a 3 mesi per 3 md) con il Tesoro che ha precisato che tale decisione è frutto dell’assenza di specifiche esigenze di cassa.
Il nuovo inasprimento della crisi europea fa prevedere un aumento dei rendimenti rispetto al 2,34% a cui erano stati assegnati lo scorso 11 maggio. Domani in agenda invece l’asta di Btp con scadenza 2015 per 2-3 miliardi di euro e BTP 2020 non più in corso di emissione per 0,75-1,5 miliardi. “Sarà interessante notare non tanto i rendimenti, previsti in rialzo, ma la domanda per i singoli titoli”, rimarca Vincenzo Longo, Market Strategist di IG Markets Italy.