(Finanza.com) Niente retroattività per i limiti a detrazioni e deduzioni. È uno dei cardini dell’accordo siglato tra il Ministro dell’Economia, Vittorio Grilli, e i relatori Renato Brunetta e Pierpaolo Baretta. L’accordo prevede inoltre il taglio del cuneo fiscale anziché dell’Irpef ed il mantenimento dell’aliquota al 10% (l’aumento di un punto sarà limitato al 21%).