(Finanza.com) “L’attivazione dello scudo anti-spread non comprometterebbe di per sé il merito di credito italiano”. È quanto si legge in una nota preparata dall’agenzia Fitch relativa i rating sovrani della Zona Euro. “Ci sarebbe invece un downgrade nella categoria BBB –precisa Fitch- se l’accesso ai mercati dei capitali dovese divenire inaccessibile o troppo oneroso”. Lo scorso 19 luglio Fitch ha confermato il rating “A-“ sul nostro Paese con outlook negativo.