Come ogni anno, anche nel 2016, l’Agenzia delle Entrate ha messo ormai da tempo sul proprio sito sia il modello 730 precompilato a disposizione di lavoratori dipendenti e pensionati che le istruzioni per la sua compilazione. Rispetto all’anno passato, le istruzioni relative a questa dichiarazione dei redditi presentano diverse novità. La prima da rilevare è che il termine per la presentazione del modello 730 viene uniformato per tutti – salvo eventuali proroghe – al 7 luglio 2016.

A parte il termine per la presentazione di questa dichiarazione dei redditi, la novità più importante del 730 riguarda l’inserimento nel modello precompilato delle spese sanitarie, funebri e universitarie. Sul tema bisogna ricordare che per quanto riguarda la prima di queste voci, c’è stato un problema quando sono state inviate le informazioni da parte delle farmacie, per cui nel 730 precompilato ci saranno le spese legate alle ricette mediche ma non quelle per gli acquisti di farmaci da banco – che pertanto dovranno essere aggiunti dal contribuente.

Un’altra novità di cui si fa riferimento nelle istruzioni relative al modello 730 precompilato è l’inserimento nell’anno in corso – grazie alle comunicazioni con banche e poste – della prima quota delle detrazioni relative alle ristrutturazioni edilizie ed ai bonus energia - fino all’anno passato il Fisco era in grado di inserire solo le rate successive.

LEGGI ANCHE
Chi non deve fare la dichiarazione dei redditi nel 2016
Scadenza 730: conseguenze se si omette di presentarlo
Modello 730 e rimborsi: ecco come fare