Ogni anno l’ISEE deve essere rinnovato, per poter accedere a servizi e prestazioni di welfare a condizioni agevolate. Questo significa dover inviare una nuova richiesta di Indicatore della Situazione Economica Equivalente, presentando una nuova DSU, Dichiarazione Sostitutiva Unica, all’ente a cui si richiede la prestazione agevolata, al Comune, tramite un CAF o direttamente all’INPS, in via telematica.

Nucleo familiare

Per compilare la DSU per il calcolo del modello ISEE 2017 è necessario presentare, per ogni componente del nucleo familiare i seguenti documenti:

  • stato di famiglia;
  • codice fiscale;
  • documento d’identità valido;
  • ultima dichiarazione dei redditi (modello UNICO o modello 730);
  • certificazione dei redditi (Certificazione Unica, ex CUD);
  • contratto d’affitto e copia dell’ultimo canone versato;
  • saldo contabile dei depositi bancari e postali;
  • estratti conto con giacenza media annuale dei depositi bancari e postali al 31/12/2016;
  • azioni o quote detenute presso società od organismi di investimento collettivo di risparmio;
  • dati patrimonio immobiliare così come risultanti da visura catastale;
  • contratto di assicurazione sulla vita;
  • certificati di invalidità;
  • documentazione attestante compensi, indennità, trattamenti previdenziali e assistenziali, redditi esenti ai fini IRPEF, redditi prodotti all’estero, borse e/o assegni di studio, assegni di mantenimento per coniuge e figli, compensi erogati per prestazioni sportive dilettantistiche.

Patrimonio mobiliare e immobiliare

Per quanto concerne il patrimonio mobiliare e immobiliare, che ai fini dell’ISEE 2017 è quello risultate al 31/12/2016, bisogna presentare la seguente documentazione:

  • titoli di stato, buoni postali, partecipazioni azionarie, obbligazioni, BOT, CCT, buoni fruttiferi, fondi d’investimento, forme assicurative di risparmio ecc;
  • saldo e giacenza media annua di estratti conto correnti, depositi bancari e postali, libretti postali e simili;
  • mutui (Certificazione della quota capitale residua dei mutui stipulati per l’acquisto e/o la costruzione degli immobili di proprietà) o case di proprietà (Certificati catastali, atti notarili di compravendita, successioni);
  • assicurazioni sulla vita;
  • targa o estremi di registrazione al P.R.A. e/o al R.I.D. di autoveicoli e motoveicoli di cilindrata pari o superiore a 500cc, di navi e imbarcazioni da diporto, posseduti alla data di presentazione della dichiarazione.

Portatori di handicap

In caso di presenza nel nucleo familiare di soggetto portatore di handicap, vanno inoltre presentati:

  • certificazione dell’handicap (denominazione dell’ente che ha rilasciato la certificazione, numero del documento e data del rilascio);
  • spese pagate per il ricovero in strutture residenziali (nell’anno precedente la presentazione della DSU) e/o per l’assistenza personale (detratte/dedotte nella dichiarazione dei redditi del secondo anno precedente a quello di presentazione della DSU).