(Finanza.com) Isagro ha chiuso il primo semestre con una perdita di 1,2 milioni di euro contro l’utile netto di 11,5 milioni riportato nello stesso periodo dell’anno scorso. Risultato questo, sottolinea una nota della società, che includeva tuttavia una plusvalenza straordinaria di 8,2 milioni di euro dalla cessione delle partecipazioni nelle joint venture distributive in Italia e in Brasile. I ricavi consolidati sono stati pari a 79,4 milioni di euro mettendo a segno una crescita del 2,4% rispetto ai 77,5 milioni di un anno fa. Il margine operativo lordo (Ebitda) è aumentato di 2,5 milioni attestandosi a 7,5 milioni di euro mentre il risultato operativo (Ebit) è passato da 0,5 agli attuali 2,5 milioni di euro. La posizione finanziaria netta al 30 giugno è stata pari a 66 milioni di euro, in aumento rispetto ai 60,3 milioni di un anno fa. I risultati del primo semestre, unitamente alle previsioni di vendita portano la società a confermare direzionalmente le attese di incremento di fatturato e margini consolidati per l’esercizio in corso rispetto al 2011.