(Finanza.com) L’Irlanda ha ancora bisogno di essere aiutata. A dirlo è il Fondo monetario internazionale che ha annunciato di aver tagliato dal 2 all’1,9 per cento la stima sulla crescita dell’ex tigre celtica nel 2013 e dal 2,8 al 2,6% il dato medio 2013-17. Secondo il Fmi le autorità europee dovrebbero aiutare l’Irlanda a rifinanziare il piano di salvataggio delle banche e considerare l’acquisizione di quote di capitale nelle banche nazionalizzate per permettere a Dublino di tornare sul mercato dei capitali ed evitare un nuovo piano di salvataggio. A fine 2010 all’Irlanda è stato concesso un piano di aiuti da 85 miliardi di euro.