Le tariffe dell’iPhone 5, l’ultimo nato di Apple che sarà in vendita a partire dalla mezzanotte di venerdì 28 settembre, sono più convenienti in Italia rispetto che all’estero. Se è vero che il device in Italia viene venduto a un prezzo più alto rispetto a quello di Usa e altri Paesi europei, le offerte degli operatori italiani sono tra le più convenienti del mercato occidentale. Lo rivela un’indagine condotta da SuperMoney confrontando le proposte degli operatori in Usa, Germania, Regno Unito e Francia. 

Nei giorni scorsi i fan di Apple hanno denunciato che il prezzo di vendita dell’ultimo melafonino, in Italia, sarà più elevato rispetto al resto  del mondo: il costo dovrebbe essere pari a 729,839 e 949 euro (16 GB, 32 GB e 64 GB), circa 50 euro in più rispetto alla maggior parte dei Paesi europei. Nel confronto delle tariffe in abbonamento, però, l’Italia risulta vincente.

Il primo dato che è emerso dall’indagine di SuperMoney è che l’Italia è l’unico, tra i Paesi considerati, in cui alcuni operatori (Tim e Tre) propongono l’iPhone 5 a costo zero: questo significa che gli appassionati della Mela potranno mettere le mani sul loro oggetto del desiderio senza alcuna spesa iniziale. Vodafone propone il melafonino a un costo iniziale di 69 euro, mentre in tutti gli altri Paesi è necessario sborsare, in media, 137 euro.

Se si sposta l’attenzione sul costo mensile che i nuovi possessori di iPhone 5 dovranno sostenere, anche in questo caso, l’Italia offre le tariffe più convenienti: con Tre e Tim bastano rispettivamente 34,16 euro e 39 euro al mese per portarsi a casa il nuovo telefonino di Apple, mentre con Vodafone il costo mensile parte da 54 euro (a fronte di un numero illimitato di chiamate e sms). Dando uno sguardo oltreconfine, i costi appaiono più elevati: in Francia due dei principali operatori (SFR e Orange) propongono un’offerta a 69,90 euro al mese; nel Regno Unito le tariffe delle diverse compagnie appaiono allineate, con un costo di circa 45 euro al mese; in Germania i costi variano da circa 35 a circa 55 euro mensili; infine negli Stati Uniti si arrivano a pagare fino a 70 euro al mese per l’iPhone 5.