Consigli per gli acquisti della banca d’affari Morgan Stanley per il settore software. Tra i cinque titoli che potrebbero salire c’è la Temenos. A questa società elvetica la banca ha dato un target price di 36 franchi svizzeri – per una crescita potenziale del 15%. La società prevede un utile in aumento del 25,3%. Nell’ultimo anno, il titolo ha realizzato un total return – ovvero una crescita del titolo più rendimento del dividendo – del 43,6%.

Tra i consigli per gli acquisti c’è anche la multinazionale tedesca SAP. Il target price è di 67 euro - per una crescita potenziale del 18% dal prezzo attuale. Il titolo ha un valore pari a 16,3 volte l’utile stimato nel 2015 ed ha realizzato nell’ultimo anno un total return negativo (-7,4%). Da seguire pure Capgemini. La multinazionale francese ha un potenziale di crescita del 25%, visto il suo prezzo obiettivo di 64 euro. Il dividend yield invece è del 2,3% nel 2014 e del 2,4% nel 2015.

Meritano una menzione anche la Atos - per il  gruppo francese il potenziale di crescita della quotazione sarebbe del 30% e presenta multipli interessanti come un p/e di 13 – e Dassault Systemes - Morgan Stanley ipotizza per la società francese un target price di 100 euro, che implica una crescita potenziale del 12,5%.  Tra i titoli che la banca d’affari Usa non consiglia ci sono invece la Indra – sarebbe sopravvalutata del 34% -, Telecity – si rischia di perdere il 18% dalle quotazioni attuali, Sage, Tieto e Steria.


photo credit: ScriS – www.scris.it via photopin cc